Autore

Cynthia Weber

Director of Food Safety Training and Curriculum

Verifiche interne sulla sicurezza alimentare 101

Ott 7, 2021

La manutenzione di un sistema di gestione della sicurezza alimentare (FSMS) come FSSC 22000, SQF o ISO 22000 include la conduzione di audit interni per garantire che i sistemi siano implementati come previsto. I revisori interni confrontano i processi con le politiche documentate e identificano le non conformità che suggeriscono che il sistema non funziona come pianificato o soddisfa i requisiti dello standard. Lo scopo finale di un audit interno è promuovere il miglioramento continuo e misurare la conformità con il sistema documentato.

Continua a leggere per scoprire come eseguire una verifica interna di successo.

Impostazione di un audit interno

Un revisore interno è una persona formata che osserva l’interazione dei processi all’interno di un Sistema di gestione della sicurezza alimentare (FSMS) ed è responsabile di trovare prove oggettive per verificare l’implementazione efficace del FSMS. L’auditor interno esamina inoltre la conoscenza dei dipendenti della documentazione e dei requisiti del FSMS, nonché registra l’aderenza del personale ai requisiti.

Insieme ai revisori interni, le strutture devono anche designare un coordinatore di audit interno o un revisore principale per mantenere il programma di audit, assegnare i revisori e avviare gli audit. Il coordinatore collaborerà con la direzione per identificare le diverse aree che devono essere sottoposte a verifica e la frequenza di verifica. Ad esempio, uno stabilimento potrebbe suddividerlo in diverse aree di produzione, spedizione e ricezione, stoccaggio, acquisto, amministrazione e gestione. Ognuno di questi è coperto da una verifica separata.

Il programma di audit identificherà la frequenza con cui ogni area viene sottoposta a audit e quando sono programmate le verifiche. La frequenza delle verifiche è determinata dall’importanza dell’area e dallo stato dell’area. L’importanza si basa sull’impatto dell’area sulla sicurezza alimentare. Ad esempio, le aree di produzione possono avere un impatto maggiore rispetto al magazzinaggio. Lo stato dell’area si basa sulle prestazioni dell’area nelle verifiche precedenti. Se un’area ha avuto numerosi risultati, deve essere verificata più frequentemente.

Le verifiche devono coprire l’intero sistema almeno una volta all’anno. I coordinatori devono verificare che un numero sufficiente di revisori sia formato e disponibile per completare il programma.

I coordinatori degli audit interni sono responsabili della creazione di un piano di audit che includa l’identificazione delle procedure soggette a audit in ogni reparto o area. Il coordinatore deve assegnare revisori imparziali all’area sottoposta a verifica.

Prima di iniziare l’audit, il revisore interno organizza una riunione di apertura con la dirigenza per discutere di come il revisore prevede di implementare l’audit. L’auditor contatta i dipendenti dell’area sottoposta a verifica e comunica quando e perché si svolge la verifica. Ciò aiuterà il personale a essere adeguatamente preparato a fornire informazioni al revisore.

Implementazione di una verifica

Durante una verifica interna, il revisore osserva il processo e le procedure relative a un’area specifica, confrontandoli con le procedure documentate e le istruzioni di lavoro. Una lista di controllo standard aiuta il revisore a garantire la valutazione dei requisiti di audit di base. Tuttavia, il revisore deve prendere appunti dettagliati per creare un rapporto più completo e personalizzato. Durante l’audit, l’auditor cerca prove che l’FSMS stia funzionando in modo efficace, pone domande, identifica le non conformità e conferma che l’azienda soggetta all’audit comprende i risultati dell’auditor.

Il revisore interno indaga sui risultati della verifica e prepara la relazione della verifica da presentare alla riunione di chiusura. Il rapporto di audit evidenzia risultati importanti per aiutare l’azienda a migliorare il FSMS. Nella riunione di chiusura, i partecipanti discutono delle non conformità e delle azioni correttive. L’auditor prepara il file di audit e segue le azioni correttive suggerite. Se un audit scopre non conformità sostanziali, il revisore aumenta la frequenza degli audit in tale area.

La formazione dei revisori interni con la formazione sulla verifica interna di Registrar Corp

Registrar Corp ti insegna come condurre una verifica di successo dall’inizio alla fine. La nostra formazione online autogestita ti guida nella pianificazione della tua verifica, nella conduzione della verifica, nella documentazione dei risultati e nell’organizzazione delle riunioni di apertura e chiusura. Offriamo una formazione interna per i revisori per vari sistemi di gestione della sicurezza alimentare, in modo da potervi formare sul sistema che la vostra azienda utilizza o intende utilizzare.

Fai clic per saperne di più sulle opzioni di formazione per i revisori interni di Registrar Corp:

Formazione per revisori interni FSSC 22000 Formazione per revisori interni

SQF Formazione per revisori interni

ISO 22000 Formazione per revisori interni

Per ulteriori informazioni, contattateci al numero +1-757-224-0177 o chattate con un consulente normativo 24 ore su 24 al numero https://www.registrarcorp.com/livechat.

Autore


Cynthia Weber

Director of Food Safety Training and Curriculum

Related Article


Subscribe To Our News Feed

To top
This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.