Autore

Fabiola Negron

Director of Food Safety

La FDA riconosce il sistema di sicurezza alimentare della Nuova Zelanda come comparabile

Dic 20, 2012

La Food and Drug Administration (FDA) degli Stati Uniti ha annunciato per la prima volta di aver riconosciuto un sistema di sicurezza alimentare straniero come comparabile. Il 10 dicembre 2012, la FDA e il Ministero delle industrie primarie neozelandese hanno firmato un accordo che riconosce i sistemi di sicurezza alimentare reciproci come comparabili tra loro.

L’accordo della FDA con la Nuova Zelanda viene dopo aver esaminato il proprio sistema normativo sulla sicurezza alimentare e aver stabilito che fornisce una serie di protezioni simile a quella della FDA. La FDA, utilizzando la bozza dello Strumento di valutazione della comparabilità internazionale (ICAT), ha esaminato le leggi e i regolamenti pertinenti della Nuova Zelanda, i programmi di ispezione, la risposta alle malattie e alle epidemie alimentari, la conformità e l’applicazione e il supporto di laboratorio.[1]

Il processo di riconoscimento del sistema della FDA è volontario. La FDA statunitense non richiede il riconoscimento di alcun Paese per esportare alimenti negli Stati Uniti. Attualmente, non esiste un documento guida per il riconoscimento dei sistemi, ma la FDA prevede di produrre un documento l’anno prossimo.

Il processo di riconoscimento del sistema della FDA e della Nuova Zelanda fa parte di molte misure adottate dalla FDA per garantire la sicurezza degli alimenti venduti negli Stati Uniti. Lo scorso anno, il Congresso degli Stati Uniti ha approvato il Food Safety Modernization Act (FSMA), che è stato il più grande aggiornamento alle leggi statunitensi sulla sicurezza alimentare dal passaggio del Federal Food, Drug, and Cosmetic Act nel 1938. L’accordo della FDA con la Nuova Zelanda fa riferimento al FSMA come fonte di approcci preventivi che entrambi i Paesi adotterebbero per quanto riguarda la sicurezza alimentare.

FSMA richiede alla FDA di condurre quasi 40.000 ispezioni estere nei prossimi quattro anni e almeno 19.200 ispezioni estere ogni anno. La conformità a tale requisito legale metterà a dura prova le risorse della FDA.

Un’idea per rispettare il requisito legale di condurre così tante ispezioni sarebbe che la FDA “adottasse” i risultati delle ispezioni da parte delle autorità governative in Paesi con “sistemi di sicurezza alimentare comparabili”. Ad esempio, se la Nuova Zelanda ha ispezionato una struttura e condiviso i risultati con la FDA, la FDA potrebbe ritenere che i risultati dell’ispezione della Nuova Zelanda siano come se l’ispezione fosse stata condotta dalla stessa FDA.

Anche con l’accordo, “entrambi i Paesi si riservano il diritto di condurre ispezioni dei prodotti reciproci come appropriato. Ma assicurato sulla competenza e sull’impegno reciproci, entrambi hanno maggiori probabilità di concentrare le proprie risorse su rischi più elevati”.[2]

Nell’ambito del suo servizio di agenti negli Stati Uniti, Registrar Corp offre assistenza gratuita per la pre-ispezione per aiutare le aziende a prepararsi per un’ispezione FDA. La visita di assistenza pre-ispezione di Registrar Corp include una visita in loco da parte di un esperto di sicurezza alimentare di Registrar Corp esperto nelle ispezioni FDA. Per domande relative alle normative FDA degli Stati Uniti, contattare Registrar Corp 24 ore su 24, 7 giorni su 7 all’indirizzo www.registrarcorp.com/livehelp o chiamare il numero +1-757-224-0177.

 


[1] https://www.fda.gov/Food/NewsEvents/ConstituentUpdates/ucm331276.htm

[2] https://blogs.fda.gov/fdavoice/index.php/2012/12/a-new-partnership-with-new-zealand

Autore


Fabiola Negron

Director of Food Safety

Widely respected in the Food Safety industry, Fabiola provides insightful education to food and beverage companies worldwide on U.S. FDA regulations resulting from the passage of the Food Safety Modernization Act (FSMA) in 2011. Her expertise in creating and reviewing Food Safety plans, helping U.S. importers comply with Foreign Supplier Verification Program (FSVP) regulations, and leading our Food Safety team have helped hundreds of companies comply with FDA food and beverage requirements.

Related Article


Subscribe To Our News Feed

To top
This site is registered on wpml.org as a development site. Switch to a production site key to remove this banner.